Seguici su

Sanità

UN GOVERNO A CUI TIRA L’ORECCHIO

Il primo ad attaccare il ministro, in mattinata, è il leader di Azione, l’europarlamentare Carlo Calenda.  “Boccia ha dimostrato di non avere le qualità per ricoprire un ruolo istituzionale in questo momento. Non esiste sulla faccia della terra che un ministro si metta a fare pagliacciate durante una pandemia nella sede della Protezione civile. Conte dovrebbe chiedere le dimissioni”. Non arriva a chiedere le dimissioni, ma sferra un attacco duro anche il leader di Iv, Matteo Renzi: “Fare ironia sulle mascherine è assurdo, un atteggiamento indegno delle nostre istituzioni. A maggior ragione dopo ciò che sta accadendo sulle mascherine dalla Lombardia alla Sicilia e dopo le giuste proteste di Fontana e Musumeci”, scrive l’ex premier su Fb. Ma ancora più dure sono le critiche che arrivano dalla destra. A partire dai sindaci leghisti della Lombardia:  “Purtroppo abbiamo visto tutti il video della conferenza stampa del ministro Francesco Boccia con Angelo Borrelli. Il teatrino con la mascherina del ministro è stato indegno e il ghigno di Borrelli disumano. Li invitiamo qui da noi, entrino nei nostri ospedali e guardino in faccia i medici e gli infermieri”. Sempre dal fronte leghista, insorge il senatore Roberto Calderoli: “Conte lo. cacci”, dice. Ma ci sono molti post polemici anche sui social. Francesco Boccia si difende e spiega: “Penso che in questo momento gli italiani abbiano bisogno di risposte e non di sterili polemiche. La mascherina che ho indossato durante la conferenza stampa è del tipo che indosso quotidianamente e che indossano i miei collaboratori. Inutile e indegno lo sciacallaggio che leggo sui social su una cosa che facciamo ogni giorno dalla mattina alla sera”. Quanto al sorriso di Borrelli, dice: “Sorrideva perché, dopo il primo clic, c’erano già le prime dieci domande di medici volontari. Ma nemmeno in un momento così si riescono ad evitare polemiche inutili?”. La conferenza stampa di ieri serviva, infatti, a lanciare il bando per medici volontari disposti ad andare nelle zone più colpite dal virus. Anche il Pd lo difende. “Boccia sta svolgendo con grandissimo impegno un lavoro importante e prezioso di raccordo tra il Governo, la Protezione Civile e le Regioni. È questa la sostanza che conta. Le polemiche strumentali lasciamole perdere”, dice il viceministro dell’Economia Antonio Misiani.

ECCO PERCHE’ IL 18 MAGGIO BAR E RISTORANTI FALLIRANNO

News

ASSURDO: A UDINE BICCHIERATA DI AUGURI CON LA PROTEZIONE CIVILE

News

SCANDALO COVID: I DATI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA NON TORNANO A BORRELLI

News

UDINE: ASSEMBRAMENTO DI BALORDI IN AUTOSTAZIONE

News

Connect