Seguici su

Tecnologia

TELEMEDICINA E QUOTIDIANETÀ

Anche il consulto del proprio medico in questo periodo risulta complicato: anche in questo caso è necessario chiedere un appuntamento ad orario preciso, e questo vale sia per il medico specialista che per il medico curante, il medico di Medicina Generale. Ma è questo così preoccupante? Possiamo trovare alternative “SMART”? 

Tralasciando i casi delicati, o semplicemente i casi in cui è richiesta una visita di persona o un esame diretto, per tutto il resto, per tutto ciò che è una consulenza che spesso si concretizza in un confronto verbale tra medico e paziente, decisamente sì, attraverso la telemedicina.

Non parliamo delle forme più complesse di telemedicina, di operazioni eseguite a distanza tramite robot e realtà virtuale o altre soluzioni ad alto contenuto infrastrutturale: stiamo parlando solo di come ottimizzare un rapporto diretto tra il paziente e il suo medico. Già le direttive Regionali e Ministeriali permettono questo, e molti medici infatti si prodigano a comunicare coi propri pazienti via Skype o WhatsApp, inviando consulti e ricette attraverso questi canali digitali. E in questo modo il medico riesce a gestire comunque al meglio la situazione, organizzando la propria agenda con una continua ottimizzazione in base alle proprie priorità (mediche, professionali, e non).

Le tecnologie utilizzate sono di lunga data e oramai note a tutti: la complessità del caso sta nel metodo della gestione di questi strumenti e informazioni. Mancano infatti, in generale, direttive e buone pratiche, e tutti, pensando all’obiettivo innanzitutto, ci si trova a dover gestire i canali digitali come unico veicolo possibile per le nostre comunicazioni, medici inclusi.

Ciò che c’è di buono è che tutti ci si sta accorgendo che queste tecnologie sono effettivamente utili e funzionali. Poi che ancora in molti non siano organizzati per un utilizzo programmatico delle stesse è un aspetto secondario, pur se a medio termine assolutamente di rilievo. Per certo questo è un ulteriore esempio di come il cambiamento di queste settimane, che sarà difficilmente indelebile, possa darci degli spunti di riflessione su come utilizzare le telecomunicazioni per migliorare effettivamente le nostre vite lavorative attraverso le tecnologie di oggi e di domani.

ECCO PERCHE’ IL 18 MAGGIO BAR E RISTORANTI FALLIRANNO

News

ASSURDO: A UDINE BICCHIERATA DI AUGURI CON LA PROTEZIONE CIVILE

News

RICCARDI: “HO FATTO BENE A LASCIAR MORIRE GLI ANZIANI NELLE CASE DI RIPOSO INVECE DI RICOVERARLI”

Sanità

SCANDALO COVID: I DATI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA NON TORNANO A BORRELLI

News

Connect