Seguici su

Tecnologia

TELECAMERE INTELLIGENTI E DOVE TROVARLE

Street camera for surveillance and business icons over cityscape background. Concept of security and privacy protection. Smart city. 3d rendering toned image double exposure

L’Istituto Italiano di Tecnologia, meglio conosciuto come IIT, come suo solito, anche questa volta ha sfornato un progetto degno di nota che può aiutarci molto nella fase due per il contenimento dei contagi da Coronavirus.

Il gruppo di ricerca Pavis dell’IIT, guidato dal coordinatore Alessio Del Bue, ha progettato e sviluppato un software capace di monitorare automaticamente il rispetto del distanziamento sociale negli aeroporti.

Questo software usufruisce dell’impianto di video sorveglianza dell’aeroporto e genera, grazie all’intelligenza artificiale, una specie di barriera invisibile (composta dalle misure che si dovrebbero mantenere per il distanziamento sociale) che permette sempre all’intelligenza artificiale di comprendere e allertare il personale competente nel caso in cui ci fossero assembramenti o trasgressioni volontarie.

Grazie agli algoritmi creati ad-hoc per il software, l’intelligenza artificiale, oltretutto, garantirà la privacy delle persone sul luogo, modificando tutti le persone presenti sui video, in sagome bidimensionali e quindi impossibili da riconoscere.

Il primo aeroporto ad adottare questa tecnologia sarà proprio quello di Genova e si prevede che, a seguire, numerose altre strutture (non solo aeroporti) cominceranno ad utilizzare questa tecnologia per salvaguardare la salute della gente e prevenire il contagio da Coronavirus (e non solo).

ECCO PERCHE’ IL 18 MAGGIO BAR E RISTORANTI FALLIRANNO

News

ASSURDO: A UDINE BICCHIERATA DI AUGURI CON LA PROTEZIONE CIVILE

News

SCANDALO COVID: I DATI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA NON TORNANO A BORRELLI

News

UDINE: ASSEMBRAMENTO DI BALORDI IN AUTOSTAZIONE

News

Connect