Seguici su

Sanità

STATO DI EMERGENZA; ESISTE UNA DELIBERA O DECISE TUTTO RICCARDI?

Sabato 22 febbraio 2020, venne dichiarato ufficialmente lo stato di emergenza in Friuli Venezia Giulia per Coronavirus. Lo rese noto il vicepresidente della Regione, Riccardo Riccardi, in accordo con il governatore, Massimiliano Fedriga. Con il decreto dello stato di emergenza, la Regione Fvg ha potuto adottare una procedura molto più agile per l’acquisto di beni, servizi e forniture attraverso un affidamento diretto senza indagini di mercato sopra e sotto soglia comunitarie. Ma, per quale ragione, l’assessore alla Protezione Civile, Riccardo Riccardi, non si è avvalso, nei vari mesi, del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile per l’acquisizione delle mascherine fornendo al Dipartimento stesso le necessità complessive della Regione Fvg compresi i singoli Comuni in modo da aumentare il volume nazionale complessivo delle mascherine messo ripetutamente a gara dal Dipartimento e che, visti gli enormi volumi acquisiti, hanno ovviamete scontato prezzi nettamente inferiori? Dove stanno le richieste di confluire nelle gare di dipartimento della Protezione Civile nazionale e dove sono gli atti degli eventuali rifiuti? Quale è la delibera che stabilisce di fornire con massima urgenza una mascherina per nucleo famigliare e sulla base di quale relazione tecnica e socio/sanitaria e firmata da chi? Perchè per vari mesi Riccardi si è avvalso, con ripetuti affidamenti diretti, della fornitura di mascherine prodotte (di dubbia certificazione) in loco ad un costo esagerato e distribuito in tempi lunghissimi.

ECCO PERCHE’ IL 18 MAGGIO BAR E RISTORANTI FALLIRANNO

News

ASSURDO: A UDINE BICCHIERATA DI AUGURI CON LA PROTEZIONE CIVILE

News

RICCARDI: “HO FATTO BENE A LASCIAR MORIRE GLI ANZIANI NELLE CASE DI RIPOSO INVECE DI RICOVERARLI”

Sanità

SCANDALO COVID: I DATI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA NON TORNANO A BORRELLI

News

Connect