Seguici su

Tecnologia

PREVENIRE IL CONTAGIO DA CORONAVIRUS CON LA LUCE UV

Bacterium in a petri dish glowing under Ultra Violet light.

Il metodo di sterilizzazione tramite luce ultravioletta fin dalla sua scoperta avvenuta nel tardo ‘800, ha da sempre ricoperto un ruolo di grande importanza nell’ambito dell’igiene. 

Questo metodo è  sempre stato usato per sterilizzare: acqua, aria, ambienti e strumenti medici. La sterilizzazione avviene tramite l’esposizione della materia in questione alla luce UVC, ovvero la luce UV di categoria corta che in un lasso di tempo di circa 20/30 minuti impedisce a batteri, virus e muffe di essere dannosi e di riprodursi.

In questo contesto negli ultimi mesi sono venuti alla luce dei dispositivi di sterilizzazione per gli smartphone, che possono essere usati anche per oggetti di piccola taglia (come chiavi, anelli, bracciali, collane ecc.) e tramite luce UVC rendendo i batteri presenti negli oggetti innocui. Ad ogni modo esistono alcune varianti del dispositivo in questione che permettono di sterilizzare oggetti diversi dal semplice smartphone, come: spazzolini, penne, posate, utensili da cucina ecc. .

Questi dispositivi, ci entrano in aiuto nel momento in cui vogliamo essere sicuri di non entrare in contatto con i microrganismi presenti nei nostri oggetti così che non possano arrecare dei danni sopratutto alle persone maggiormente sensibili e, sopratutto in questo periodo di emergenza Coronavirus per prevenire il contagio. 

ECCO PERCHE’ IL 18 MAGGIO BAR E RISTORANTI FALLIRANNO

News

ASSURDO: A UDINE BICCHIERATA DI AUGURI CON LA PROTEZIONE CIVILE

News

SCANDALO COVID: I DATI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA NON TORNANO A BORRELLI

News

UDINE: ASSEMBRAMENTO DI BALORDI IN AUTOSTAZIONE

News

Connect