Seguici su

Sanità

LA STAGIONE TEATRALE DI JOSEPH POLIMENI

Nei giorni scorsi è stata presentata la stagione del Teatro Verdi a Pordenone. In realtà la prima commedia era già stata rappresentata giorni prima all’auditorium della Regione. Protagonisti Riccardo Riccardi, Gianna Zamaro e Joseph Polimeni. A fronte del più clamoroso sciopero della storia del Friuli Occidentale il regista Riccardi ha convocato i primari (lo sciopero era stato proclamato soprattutto dagli infermieri). La sua interpretazione è stata “Pordenone è un modello” “faremo presto tutto” “è colpa di quelli di prima”. Peccato che questa fosse la decima replica della stessa parte recitata ogni 3-4 mesi. Gianna Zamaro si è prodigata, con tanto di pacca sulla spalla a dire “Polimeni è intelligentissimo, è il direttore più intelligente che conosca!” Non fa nulla, anzi riesce a provocare uno sciopero generale ma è molto, molto intelligente, certificato da Gianna Zamaro! Joseph, a fronte delle rimostranze dei primari per la totale mancanza di comunicazione ha declamato “la mia porta è sempre aperta “,  peccato che la segreteria sia sbarrata e che nessuno venga ricevuto. E quelli che sono ricevuti sono trattati tutti da incompetenti dal direttore più intelligente che ci sia. Si pensi che nessun primario o capo dipartimento ha il suo numero di cellulare e che parlare con lui si deve passare solo attraverso la segreteria. In ospedale lo hanno soprannominato “l’uomo invisibile “ perché le pochissime volte che c’è stato si fa portare per strade dove non rischia di incontrare nessuno. La commedia ha avuto, secondo la recensione imparziale degli addetti stampa di Riccardi “un clima di confronto e collaborazione”. Fra tre mesi l’ennesima replica.

ECCO PERCHE’ IL 18 MAGGIO BAR E RISTORANTI FALLIRANNO

News

ASSURDO: A UDINE BICCHIERATA DI AUGURI CON LA PROTEZIONE CIVILE

News

RICCARDI: “HO FATTO BENE A LASCIAR MORIRE GLI ANZIANI NELLE CASE DI RIPOSO INVECE DI RICOVERARLI”

Sanità

SCANDALO COVID: I DATI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA NON TORNANO A BORRELLI

News

Connect