Seguici su

Politica

KOVATSCH, PENSIONATO D’ORO, TROMBATO CON LA SINISTRA CI RIPROVA CON LA DESTRA

Nel 2016, Claudio Kovatsch, il commissario incaricato dalla presidente della Regione, Debora Serracchiani, di reggere l’amministrazione comunale di Grado fino alle elezioni dopo la débâcle della giunta Maricchio, scese nell’agone politico e si candidò sindaco, su richiesta di Agostino Maio. Sostenuto da una propria lista civica, dalla lista “Grassie Gravo” della consigliera provinciale Pd Elisabetta Medeot e da una terza lista civica. All’hotel Astoria del presidente della Git, Sandro Lovato, il capo di gabinetto della presidente Serracchiani, Agostino Maio, assieme al capo segretaria del vicepresidente della Regione, Sergio Bolzonello, aveva incontrato Medeot e Cicogna con l’obiettivo di tentare di far convergere tutto il centro sinistra gradese sul nome di Kovatsch ma non ci fu niente da fare per Cicogna, intenzionato a proseguire la corsa all’interno del partito. “La presidente Serracchiani di certo non ostacola la mia decisione – ebbe il coraggio di commentare Kovatsch -. Ho deciso di scendere in campo e farò del mio meglio. Il mio impegno politico si chiama spirito di servizio. So che le lobby non mi amano ma io parlo alla gente comune. Il collante delle persone che scenderanno in campo assieme a me è l’onestà”. Così nel 2016, Claudio Kovasch ( pensionato regionale d’oro) decise di scendere in campo e candidarsi come chiesto da Agostino Maio a sindaco di Grado. Classe 1951, dopo quarant’anni di incarichi ai massimi vertici regionali e dopo aver perso alle comunali di Grado, nel 2016, venne subito consolato dal sindaco Francesco Martines con la nomina a presidente della Casa di Riposo di Palmanova. Oggi, lo stesso Kovatsch che ha sfidato il centrodestra nello scorso mandato, uomo di fiducia di Debora Serracchiani e Francesco Martines, 72 anni, pensionato d’oro, si candida a essere il prossimo candidato alle comunali gradesi del 2021 in quota a Lega, Fdi e Forza Italia.

ECCO PERCHE’ IL 18 MAGGIO BAR E RISTORANTI FALLIRANNO

News

ASSURDO: A UDINE BICCHIERATA DI AUGURI CON LA PROTEZIONE CIVILE

News

RICCARDI: “HO FATTO BENE A LASCIAR MORIRE GLI ANZIANI NELLE CASE DI RIPOSO INVECE DI RICOVERARLI”

Sanità

SCANDALO COVID: I DATI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA NON TORNANO A BORRELLI

News

Connect