Seguici su

Sanità

HONSELL: LE BADANTI MOLDAVE E UCRAINE SONO FIGURE INSOSTITUIBILI

“Il #Covid19, purtroppo, continua ad accanirsi contro gli anziani e i soggetti che se ne occupano o li aiutano, come #badanti e #colf, figure ormai insostituibili in molte delle nostre #famiglie. Le regole che le riguardano sono al centro di un grave problema che coinvolge pesantemente #lavoratori, #famiglie ed #istituzioni. Alcuni giorni fa avevamo ricevuto diverse segnalazioni da parte di alcuni cittadini circa la criticità riscontrata relativamente al ritorno delle badanti dai paesi di provenienza in regione: dopo il peggioramento della situazione nell’est europeo, con l’impennarsi della curva dei contagi, sono state messe in atto diverse procedure di sicurezza e prevenzione, fra cui il blocco delle frontiere di rientro dalla #Moldavia e dall’#Ucraina, #quarantena obbligatoria per tutte le persone in arrivo da #Romania e #Bulgaria e #tampone obbligatorio per le persone provenienti dalla #Croazia. In #FVG, secondo gli ultimi dati INPS, sono oltre 19.000 i soggetti che operano come colf o badanti, di cui 11.000 provenienti proprio da questi paesi e le nuove prescrizioni hanno un peso insostenibile per molte famiglie già in difficoltà. In particolare i lavoratori che devono effettuare l’auto-quarantena e che non possiedono una propria abitazione – in quanto spesso queste persone vivono 24 ore su 24 con l’assistito e sono domiciliate presso di esse – o se gli spazi nella casa dell’anziano non permettono un adeguato isolamento, dove dovranno andare per garantire la #sicurezza? Chi deve sostenere gli ulteriori costi? Il datore di lavoro oppure il sistema della quarantena deve essere organizzato da chi si occupa di politiche sociali, prevenzione, salute e protezione civile?”. Per Furio Honsell, consigliere regionale di #OpenSinistraFVG: “La situazione è paradossale e rischiosa. L’Assessorato deve fornire delle risposte chiare e concrete su questo tema: alcune positività potrebbero sfuggire al controllo ed entrare in contatto con gli assistiti, nella maggiore parte #anziani e dunque più esposti alle conseguenze del coronavirus. Dobbiamo evitare in ogni modo e con tutte le nostre forze che ciò possa accadere. In occasione della terza commissione della prossima settimana chiederò personalmente all’Assessore Riccardi tutte le delucidazioni del caso.”

ECCO PERCHE’ IL 18 MAGGIO BAR E RISTORANTI FALLIRANNO

News

ASSURDO: A UDINE BICCHIERATA DI AUGURI CON LA PROTEZIONE CIVILE

News

RICCARDI: “HO FATTO BENE A LASCIAR MORIRE GLI ANZIANI NELLE CASE DI RIPOSO INVECE DI RICOVERARLI”

Sanità

SCANDALO COVID: I DATI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA NON TORNANO A BORRELLI

News

Connect