Seguici su

Politica

FONTANINI AFFOSSA IL CONTARENA E PROMUOVE CON ZANOLLA LE NUOVE ATTIVITA’ DEI SOLITI PRIVATI

Scrive il sindaco Fontanini sulla pagina Facebook del Comune di Udine: “Ieri abbiamo inaugurato ‘Udine sotto le Stelle’, iniziativa che durerà per tutto il periodo estivo, con la quale vogliamo dare alla città un segnale forte di ripresa, testimoniata anche dall’apertura del nuovo Metropolis Urban Bistrot in Via Mercatovecchio, un locale di tendenza con un bell’arredo, elegante come questa via che sta diventando bellissima, come la volevamo”. Eppure, il primo cittadino leghista, che ha autorizzato la trasformazione del centro culturale di via Marano in luogo di culto, elogia l’eleganza e la bellezza degli arredi del nuovo locale Metropolis dimenticandosi di rinnovare, per rendere adeguati all’importanza che gli dovrebbe competere, gli arredi del SUO locale: il Caffè Contarena. Al suo interno infatti ci sono sedie, in rattan, da esterno rotte ed i pochi arredi belli e decorosi sono stati messi dagli attuali gestori che si sono fermati quando l’assessore l’amministrazione non ha voluto riconoscere le spese scalandole dagli affitti. Il bando vinto dalla Spritz Time prevedeva espressamente il cambio di tutti gli arredi a spese del Comune. Il Sindaco ha persino provato a vedere con l’avvocatura se ci fosse inadempienza contrattuale perché la Spritz aveva iniziato a cambiare gli arredi rotti. Quindi non solo non si preoccupa di rendere giustizia al bar della città ma va in giro con il consigliere comunale Zanolla a promuovere le nuove attività dei privati. Sarebbe interessante e un gesto di dovuta trasparente sapere per quale ragione Fontanini e il capogruppo di Progetto Fvg hanno rotto improvvisamente ogni rapporto con l’imprenditore Fattori.


ECCO PERCHE’ IL 18 MAGGIO BAR E RISTORANTI FALLIRANNO

News

ASSURDO: A UDINE BICCHIERATA DI AUGURI CON LA PROTEZIONE CIVILE

News

SCANDALO COVID: I DATI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA NON TORNANO A BORRELLI

News

UDINE: ASSEMBRAMENTO DI BALORDI IN AUTOSTAZIONE

News

Connect